Patto educativo di corresponsabilità

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ

(DPR 235/07, art. 3) in appendice al Regolamento di disciplina

Il genitore/la famiglia e il dirigente scolastico,

  • presa visione di quanto contenuto nel DPR 235/07 sopra citato e in particolare all’art.3;
  • presa visione dei Regolamenti approvati dagli Organi Collegiali della scuola

sottoscrivono il presente “Patto educativo di corresponsabilità”

Premessa
  • La complessità crescente dei processi formativi ed educativi non può prescindere da una sempre più stretta collaborazione tra scuola e famiglia;
  • la collaborazione tra scuola e famiglia deve trovare un comune terreno nel rispetto delle norme e dei regolamenti stabiliti dagli Organi Collegiali, nonché nella buona gestione delle risorse umane e materiali.
Art.1

Il rapporto scuola-famiglia costituisce uno dei fondamenti del processo educativo. A tale processo genitori, docenti, studenti e personale tutto devono prestare la massima attenzione e il massimo impegno nel seguirne gli sviluppi e gli esiti.

Art.2

I vari Regolamenti che concernono la vita dell’Istituto e lo stesso Piano dell’Offerta Formativa devono essere conosciuti da tutti i membri della comunità scolastica. In essi è esplicitato tra l’altro il sistema di reciprocità di diritti e doveri che interviene tra le diverse componenti e che deve essere conosciuto da tutti i membri della comunità scolastica. A tale scopo i documenti in questione compaiono sul sito web della scuola e all’albo dell’Istituto e comunque è sempre possibile trarne copia.

Art.3

Il genitore o chi ne fa le veci, nel sottoscrivere il presente Patto, si impegna a:

  • osservare quanto contenuto nel presente documento e in quelli qui richiamati;
  • a fare in modo che lo studente faccia altrettanto.

Il dirigente scolastico, in quanto rappresentante legale dell’Istituto, si impegna a che i diritti dei genitori, delle famiglie e degli studenti siano pienamente garantiti.

Art.4

Il genitore o chi ne fa le veci, nel sottoscrivere il presente Patto, si rende consapevole del fatto che:

  • le infrazioni ai regolamenti dello studente possono dar luogo a sanzioni disciplinari;
  • nel caso di danneggiamenti a cose e/o lesioni a persone la sanzione segue il principio della riparazione del danno (DPR 235/07, art.4 comma 5);
  • il regolamento di disciplina prevede le forme e i modi di irrogazione delle sanzioni, nonché di impugnazione delle stesse.
Art.5

In caso di inosservanza dei diritti e dei doveri così come previsto dal presente Patto, si attua la procedura di composizione obbligatoria, la quale prevede:

  • la segnalazione di inadempienza tramite “avviso” da parte della scuola;
  • la segnalazione di inadempienza tramite “reclamo” da parte dello studente o del genitore;
  • gli atti di cui alle lettere a) e b) possono avere forma orale o scritta;
  • a seguito di avviso/reclamo, il ricevente dovrà verificare le circostanze che quegli atti hanno prodotto;
  • qualora l’esito della verifica di cui alla lettera d) dia esito positivo, il ricevente è obbligato a intraprendere tutte le iniziative che ritenga opportune per eliminare la situazione di inadempienza;
  • il ricevente dovrà informare il mittente sia degli esiti delle verifiche effettuate che delle eventuali azioni poste in essere per il ripristino della norma.

 

INTEGRAZIONE AL PATTO DI CORRESPONSABILITÀ
secondo le nuove norme e necessità imposte dalla gestione dell’emergenza sanitaria

La presente INTEGRAZIONE AL PATTO DI CORRESPONSABILITÀ del Liceo Aristofane di Roma è stato redatto
dal Collegio dei Docenti del 15 dicembre 2020 e adottato con delibera del Consiglio d’Istituto il 16 dicembre 2020
A partire da Settembre 2020, l’istituto propone la sottoscrizione delle seguenti regole comportamentali, al fine di tutelare la salute dell’intera comunità scolastica da eventuali contagi del coronavirus.
Le indicazioni riguardano il personale della scuola, gli studenti e le loro famiglie.
A tal fine, dovranno essere adottati comportamenti improntati alla massima responsabilità. Pertanto:
• La scuola si impegna a garantire le misure igienico-sanitarie previste dalla normativa vigente e a rispettarle scrupolosamente.
• I genitori/titolari della potestà genitoriale si impegnano a osservare e a far osservare al proprio figlio/a le misure di precauzione anche al di fuori del contesto scolastico, preso atto che, seppur sotto l’attento controllo del personale della scuola, non sarà possibile azzerare il rischio di contagio.
• Gli studenti si impegnano ad assumere comportamenti responsabili di tutela da ogni eventuale contagio e a rispettare tutte le disposizioni approvate dagli organi della scuola.

Si raccomanda a tutti la piena osservanza del Patto educativo di corresponsabilità. Le disposizioni saranno sottoposte a eventuali modifiche, qualora lo richiedesse l’evolversi della situazione sanitaria.

L’ISTITUZIONE SCOLASTICA NEL RISPETTO DELLE NORME IGIENICO-SANITARIE IMPOSTE DALLA GESTIONE DELL’EMERGENZA SANITARIA SI IMPEGNA A:

● adottare le prescrizioni organizzative e igienico-sanitarie stabilite dalla normativa vigente dotandosi dei dispositivi igienico-sanitari previsti come obbligatori al fine di contenere la diffusione del contagio;
● isolare lo studente in uno spazio apposito qualora, durante le ore di lezione, mostri di avere la temperatura corporea alterata.
● comunicare eventuali modifiche o integrazioni relative alle prescrizioni e/o all’uso di detti dispositivi;
● evitare o, quanto meno, ridurre quelle attività che possano dare luogo ad assembramenti;
● attenersi alle prescrizioni dell’autorità sanitaria locale nel caso di accertamento di casi di infezione da Covid-19 a carico di alunni o lavoratori dell’Istituto.

GESTIONE DELLA DIDATTICA A DISTANZA
Tenuto conto che la sopravvenuta emergenza sanitaria ha obbligato a un profondo ripensamento della
didattica tradizionale, introducendo la Didattica a Distanza, la Scuola, oltre che ai singoli docenti e al
personale amministrativo, può fornire, ove ritenuto necessario e compatibilmente con le risorse
economiche a disposizione, a tutte le classi e a ogni singolo studente un account istituzionale interno per
consentire l’accesso alle principali applicazioni di posta elettronica, audio e videoconferenze, all’esclusivo
scopo di permettere lo svolgimento della didattica digitale integrata e di ottimizzare la comunicazione
interna all’Istituto.
La Scuola quindi si impegna a far rispettare al personale scolastico le seguenti indicazioni e precauzioni in
merito alla:

GESTIONE DELLE CREDENZIALI DI ACCESSO ALLA POSTA ELETTRONICA E ALLE PIATTAFORME ON-LINE
● non condividere con altri le proprie credenziali di accesso al registro elettronico e alle piattaforme di e-learning;
● contattare immediatamente l’amministratore in caso di smarrimento della password;
● proteggere le proprie credenziali utilizzando la navigazione “in incognito”, evitando di memorizzare la password ed effettuando sempre il logout, quando si accede al servizio da un computer pubblico o condiviso con altri;
● utilizzare gli strumenti forniti esclusivamente per finalità didattiche;
● non utilizzare gli strumenti per compiere azioni che arrechino danni a cose o persone o che violino le leggi dello Stato o il Regolamento d’Istituto;
● non divulgare a soggetti terzi i materiali condivisi da altri docenti o studenti senza il loro consenso espresso;
● non diffondere informazioni riservate o dati personali.

GESTIONE DEL REGISTRO ELETTRONICO
● aggiornare tempestivamente il registro inserendo nelle sezioni previste tutte le attività didattiche programmate;
● indicare nel registro eventuali rimandi a piattaforme, link esterni, etc. collegati alle attività da svolgere;
● comunicare con adeguato anticipo agli studenti eventuali variazioni di data e orario delle proprie lezioni in streaming.

CONDUZIONE DELLE VIDEO LEZIONI IN MODALITÀ SINCRONA
● ricordare agli studenti che la condotta scorretta o non conforme alle indicazioni ricevute comporta l’applicazione di provvedimenti disciplinari e sanzioni giuridiche;
● far cessare eventuali comportamenti scorretti degli studenti;
● non consentire l’accesso alla videoconferenza di utenti non identificati;
● attendere l’uscita di tutti gli studenti prima di chiudere il collegamento al termine della video lezione;
● comunicare eventuali violazioni della privacy alla dirigenza.

In merito alla gestione dei COLLOQUI SCUOLA FAMIGLIA si comunica che nella presente emergenza sanitaria il
colloquio con le famiglie avverrà utilizzando piattaforme di comunicazione video o secondo altre modalità deliberate dal Collegio dei docenti.

I GENITORI/ RESPONSABILI DELLA TITOLARITA’ GENITORIALE
NEL RISPETTO DELLE NORME COMPORTAMENTALI IMPOSTE DALLA GESTIONE DELL’EMERGENZA SANITARIA, SI IMPEGNANO A:
• far adottare, anche quando il proprio figlio/a non è a scuola, comportamenti di massima precauzione e responsabilità circa il rischio di contagio;
• vigilare affinché il proprio figlio/a, prima di recarsi a scuola, sia dotato di mascherina;
• monitorare sistematicamente e quotidianamente lo stato di salute del proprio figlio/a e, nel caso di sintomatologia respiratoria o di temperatura corporea pari o superiore a 37,5°, trattenerlo/a a casa e informare immediatamente la scuola e il proprio medico di base seguendone le indicazioni e le disposizioni;
• nel caso in cui la sintomatologia respiratoria e/o la temperatura corporea pari o superiore a 37,5° si manifesti durante l’attività didattica, recarsi immediatamente a scuola a prelevare il figlio/a, nel rispetto del protocollo disposto dal Servizio di Prevenzione e Protezione della scuola;
• informarsi costantemente riguardo alle misure di prevenzione e sicurezza adottate dalla scuola tramite consultazione quotidiana e sistematica del Registro Elettronico e del sito web;
• non accedere ai locali della scuola, se non in casi di comprovata emergenza;
• per le comunicazioni scuola-famiglia, che si svolgeranno on line, utilizzare esclusivamente i canali istituzionali e attenersi alle modalità stabilite dal Collegio dei docenti.

NELLA COLLABORAZIONE ALLA GESTIONE DELLE LEZIONI IN MODALITÀ DAD SI IMPEGNANO A:
• accertarsi che il proprio figlio/a sia in possesso della strumentazione adeguata per partecipare attivamente alle lezioni che si svolgeranno on line e informare tempestivamente la scuola in caso di difficoltà;
• responsabilizzare il proprio figlio/a rispettare la puntualità alle lezioni, che resta un valore fondamentale dal momento che la lezione virtuale è una lezione a tutti gli effetti;
• responsabilizzare il proprio figlio/a affinché possa essere costantemente individuato dal docente durante lo svolgimento dell’intera lezione, attraverso i dispositivi elettronici disponibili.
• responsabilizzare il proprio figlio/a a una gestione corretta e consapevole nella relazione con l’insegnante (vestire in maniera decorosa, non mangiare o bere, partecipare da soli e in un luogo idoneo all’attività didattica, ecc.);
• responsabilizzare il proprio figlio/a a non avvalersi di ausili e supporti (in forma cartacea, digitale) o all’aiuto di terzi non espressamente autorizzati, che rischiano di falsare la prestazione richiesta e di compromettere gravemente il patto di fiducia stabilito con il docente;
• vigilare affinché i contenuti delle lezioni e il materiale didattico non vengano utilizzati in modo improprio. Nel rispetto della normativa vigente sulla privacy, vigente peraltro anche nelle lezioni in presenza, è assolutamente vietato diffondere foto, catturare screenshot e fare registrazioni relative al docente e alla sua lezione, in assenza di autorizzazione;
• responsabilizzare il proprio figlio/a affinché, durante la lezione, non sia in possesso di elementi di distrazione (es. cellulare o altro dispositivo non strettamente funzionale all’attività didattica);
• essere consapevoli che le credenziali (codici, password, link) in loro possesso e in possesso del proprio figlio/a sono personali e non possono essere condivisi con nessuno.

LA STUDENTESSA/ LO STUDENTE NEL RISPETTO DELLE NORME COMPORTAMENTALI IMPOSTE DALLA GESTIONE DELL’EMERGENZA SANITARIA SI IMPEGNA A
• entrare a scuola solo con una temperatura corporea sotto i 37,5 gradi;
• igienizzare le mani all’entrata dell’istituto;
• mantenere un distanziamento di almeno un metro in tutte le zone all’interno e all’esterno dell’istituto per evitare il rischio di assembramento;
• indossare la mascherina fino al raggiungimento del proprio banco all’interno delle aule. Nel caso in cui in classe ci fossero studenti con condizioni patologiche di immunodepressione, la mascherina dovrà essere indossata anche all’interno dell’aula;
• seguire rigorosamente, come da indicazioni, i percorsi e gli orari di entrata e di uscita e utilizzare gli spazi predisposti nelle aule. A tal proposito, il posto assegnato rappresenta lo spazio di comportamento statico da rispettare anche durante la ricreazione;
• rispettare le indicazioni del docente per l’uso dei servizi igienici che sarà limitato e regolamentato;
• evitare ogni forma di assembramento, o di atteggiamento che violi le norme sul distanziamento sociale in quanto la eccessiva vicinanza interpersonale potrebbe costituire motivo di contagio.

NELLA PARTECIPAZIONE ALLA DIDATTICA A DISTANZA SI IMPEGNA A:
• collegarsi puntualmente alla lezione sincrona nell’orario stabilito, consapevole che la lezione virtuale è una lezione a tutti gli effetti. Qualora presentasse problemi di natura tecnica, (connessione, microfono o visibilità) questi dovranno essere tempestivamente comunicati al docente che li segnalerà al personale competente dell’istituto. Le presenze, le assenze e i ritardi sono annotati dal docente sul RE.
• adottare un adeguato e corretto comportamento rispetto al linguaggio, all’abbigliamento e all’uso dei dispositivi, fermo restando l’impegno di permettere al docente la propria corretta individuazione visiva durante lo svolgimento dell’intera lezione, attraverso i dispositivi elettronici disponibili. Tale procedura si rende necessaria per garantire la presenza alle lezioni, nonché per motivi di sicurezza sia per la scuola, che per i genitori;
• ricordare che durante la lezione non è consentito avere elementi di distrazione (ad esempio il cellulare o altro dispositivo non strettamente funzionale all’attività didattica).
• restituire i compiti assegnati nei tempi previsti dal docente e non utilizzare ausili e supporti non espressamente autorizzati, che rischiano di falsare la prestazione richiesta e di compromettere gravemente il patto di fiducia stabilito con il docente.
• non utilizzare in modo improprio i contenuti delle lezioni e il materiale didattico. Nel rispetto della normativa vigente sulla privacy vigente, anche nelle lezioni in presenza, è assolutamente vietato diffondere foto, catturare screenshot e fare registrazioni relative al docente e alla sua lezione, in assenza di autorizzazione.
È importante ricordare che le credenziali (codici, password, link) in proprio possesso, essendo personali, non possono essere condivise e che il mancato rispetto di tali indicazioni sarà sanzionato a livello disciplinare e potrà incidere sulla valutazione del comportamento.

La presente INTEGRAZIONE AL PATTO DI CORRESPONSABILITÀ viene sottoscritta in modalità remota attraverso il Registro Elettronico.

Roma, 22 dicembre 2020